In Nuova Zelanda il fiume dei Maori avrà i diritti di un essere umano

Il fiume Whanganui, ritenuto sacro dai Maori, ottiene dopo una lunghissima battaglia legale personalità giuridica.

Secondo una leggenda Maori il fiume Whanganui nacque quando il monte Taranaki, dopo aver litigato con il monte Tongariro per conquistare le grazie del monte Pihanga, abbandonò il centro dell’Isola del Nord e si trasferì al mare, lasciandosi alle spalle un profondo solco. Il monte Tongariro riempì il solco d’acqua fresca e diede così vita al fiume Whanganui. Questo fiume è storicamente importante per i Maori, che lo ritengono sacro e con cui animisticamente si identificano, ed è stato uno dei principali punti di insediamento per la tribù Maori Whanganui Iwi. I Maori si considerano parte dell’universo, alla pari con montagne, fiumi e mari, e considerano dunque il loro fiume alla stregua di un essere vivente. Il fiume Whanganui è il primo fiume al mondo ad ottenere una personalità giuridica protetta da rappresentanti legali.

Leggi tutto...

Anche il rubinetto si mette il braccialetto

Aqualoop è un braccialetto di gomma azzurra dai molteplici usi: si indossa, si mette al rubinetto per evitare gli sprechi d’acqua, funge da testimonianza e da promemoria. Nuova campagna #giuilrubinetto di Legambiente e Ogilvy Change in concomitanza con la Giornata mondiale dell’acqua.

Leggi tutto...

Aqua Warka un progetto italiano per l'Etiopia

Riportiamo questo interessantissimo articolo pubblicato da Curoctopus.it

Acqua Warka è l'idea sviluppata dall'architetto italiano Arturo Vittori e dal collega svizzero Andreas Vogler, presentata alla biennale di Venezia del 2012, nell'ambito dei progetti finalizzati allo sviluppo delle popolazioni rurali attualmente sprovvisti di acqua potabile. Si tratta di una torre alta 10 metri, che condensa l'umidità presente nell'aria, e che permette l'immagazzinamento di 100 litri di acqua al giorno.

Leggi tutto...

L’acqua del rubinetto, trattata e non, una vera scelta green

Bere acqua a km zero sia la miglior scelta green per il nostro Paese.

Cade regolarmente ogni 22 marzo la ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite nel 1992: il World Water Day. Durante questa giornata si sensibilizza l’opinione pubblica sulla critica questione dell’acqua. Tutti, infatti, possono contribuire nel proprio piccolo a sfruttare al meglio le risorse idriche locali, valorizzando il territorio e diminuendo sensibilmente l’emissione di CO2 dovuta al trasporto delle acque nonché alla produzione e smaltimento di PET.  

Proprio in questa direzione si muovono sempre più gli italiani che scelgono ogni giorno di bere acqua del rubinetto, trattata e non, nella propria abitazione, al ristorante o rifornendosi ai Chioschi dell’acqua comunali: dall’analisi Telesurvey 2016 realizzata per Aqua Italia, infatti, emerge che oltre due terzi delle famiglie, il 71,8%, sceglie l’acqua a km zero e quasi una persona su due, dichiara di berla “sempre o quasi sempre” (44%).

Leggi tutto...

Welcome 200GBP Bonus at Bet365 here.